Allergia nichel e dieta: utile nella dermatite cronica

dermatiti

Allergia al nichel: dermatite cronica migliora dopo dieta

Sulla allergia al nichel (o nickel) si discute molto e spesso vi sono informazioni contraddittorie, soprattutto per la necessita di una dieta a basso contenuto di nichel. In realtà l’allergia da contatto al nichel è molto frequente (soprattutto nelle donne) ed interessa circa il 15-20 % della popolazione. Ma solo una piccola percentuale di questi soggetti con allergia da contatto al nichel (dermatite allergica da contatto) hanno dei disturbi anche dopo l’ingestione di alucuni alimenti.

In questo articolo Nickel sensitization and dietary nickel are a substantial cause of symptoms provocation in patients with chronic allergic-like dermatitis syndromes”

viene presentato uno studio su 300 pazienti con dermatite cronica, indotta da allergia al nichel: in più dell’80% di questi soggetti la dieta ha prodotto un miglioramento della dermatite. Le manifestazioni di questi pazienti erano esclusivamente limitati alla pelle (orticatia, eczema, prurito, ecc); quindi  questo studio non riguarda la SNAS, in cui oltre i sintomi cutanei vi sono delle altre localizzazioni (come emicrania, disturbi gastrontestinali, ecc) già descritto in altri articoli di questo sito. Ecco un elenco di articoli consultabili online sulla sindrome da allergia sistemica da nichel :

Di Gioacchino M, Boscolo P, Cavallucci E, et al. Lymphocyte subset changes in blood and gastrointestinal mucosa after oral nickel challenge in nickel-sensitized women. Contact Dermatitis 43:206–211, 2000. [Vedi articolo PubMed]
Tammaro A, et al. Topical and systemic therapy for nickel allergy. Dermatitis 22:251–255, 2011. [Vedi articolo PubMed]

 

Salva